Lettera aperta

Riceviamo e pubblichiamo:

Lettera aperta al Comitato nazionale SNOQ

I nostri gruppi presenti da tempo sul territorio nazionale, a cui fanno riferimento migliaia di donne, sentono l’immediata esigenza di unirsi e decidere insieme come lanciare una nuova iniziativa nazionale e farsi protagoniste del non più procrastinabile cambiamento del Paese.
Dopo il 2 ottobre abbiamo seguito con interesse il vostro dibattito e riteniamo che ogni realtà debba partecipare, fin dall’inizio, all’elaborazione dell’agenda e delle iniziative conseguenti. Siamo convinte che si debba operare con una rete delle reti, che riconosca nella piena autonomia di ciascuna componente pari dignità e potere decisionale.
Il fallimento di un’intera classe dirigente tutta maschile è sotto gli occhi di tutte e tutti . Il Paese ha bisogno della voce, della presenza, delle idee , delle competenze e dell’energia delle donne e, perché questo sia possibile ed efficace, è necessaria una condivisione reale da parte di tutte le realtà femminili e non una semplice adesione che avrebbe solo un effetto effimero e dispersivo.
La priorità comune è quella di assumerci in prima persona la responsabilità del potere attraverso la rappresentanza paritaria al 50%. Senza, non avremmo mai un paese per donne.
S’impone una decisione urgente. E, per organizzarci insieme, vi invitiamo a darci una risposta sul come condividerla.

Donne e Basta
Donne e Informazione ( Rete Snoq)
Donne Ultraviolette
Donne per Milano
Donne Pensanti
La Fab(b)rica delle donne
Donne che si sono stese sui libri
Comitato 13 febbraio Ancona
Comitato 13 febbraio Pisa
Snoq Reggio Calabria

Annunci

6 commenti on “Lettera aperta”

  1. cinzia romano ha detto:

    Care amiche, ieri sera, quando la lettera vi era stata già inviata, abbiamo ricevuto l’adesione di altri due gruppi, il Comitato Snoq di Massa, e Le nostre figlie non sono in vendita.

  2. Stefania Barzini ha detto:

    Grazie per aver pubblicato la nostra lettera che ci sembra un punto di partenza per arrivare ad un vero confronto, che ci permetta di lavorare tutte insieme e poter così condividere appieno decisioni, modalità e scopi del nostro lavoro.

  3. Silvana Mazzocchi ha detto:

    Mi fa piacere che abbiate pubblicato la nostra lettera e speriamo che possa servire a far partire al più presto un proficuo confronto tra tutte noi. Il numero delle adesioni e l’identità dei gruppi che l’ hanno condivisa sono per noi una conferma dell’opportunità della nostra iniziativa. Speriamo che presto si possa discutere e decidere tutte insieme tempi e modi del nostro comune lavoro.

  4. ambra Mangani ha detto:

    Ciao a tutt* sono molto contenta, direi quasi commossa, di leggere le vostre parole che, finalmente, richiamano le donne alla responsabilità del governo della cosa pubblica. Sabato 22 a Siracusa si è costituito il coordinamento senonoraquandoSicilia, altro passo storico del movimento delle donne in Sicilia, e abbiamo discusso anche della necessità di porci l’obiettivo del potere politico.Una proposta che è scaturita dal dibattito è stata quella di chiedere al comitato nazionale la convocazione degli stati generali delle donne, come all’inizio di SNOQ il comitato proponeva. Non dobbiamo porre altro tempo in mezzo.Ambra Mangani comitato promotore lista civica ‘piùdonnepiùPalermo’.it


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...