Assemblea regionale dei comitati siciliani SNOQ

Siracusa: costituire un coordinamento regionale che accolga in se tutte le componenti dei movimenti siciliani formatisi durante la mobilitazione nazionale del 13 febbraio scorso. Nasce con questi presupposti la proposta avanzata dal comitato SNOQ di Siracusa, che organizza per sabato 22 ottobre 2011 presso la Sala Costanza Bruno della Provincia regionale di Siracusa, l’assemblea regionale dei comitati siciliani.
Il Coordinamento SNOQ Sicilia, così costituito, fornirà punti di riferimento alle realtà dei movimenti periferici isolani e sarà chiamato ad elaborare e gestire un calendario di incontri periodici per coordinare e veicolare le iniziative proposte dal nazionale e quelle di carattere locale. Durante l’incontro relazioneranno, donne impegnate nel mondo dell’economia, della politica e nel tessuto imprenditoriale.
La presentazione alla stampa dell’evento avverrà martedì 18 alle ore 11.00 presso il salone dell’Arci in piazza S. Lucia. Interverranno le componenti del direttivo di SNOQ Siracusa, Rita Trigilio, Lucia Rita Storaci, Barbara Graffiotti Daniela Cucé.

Il programma dell’iniziativa

Annunci

Prima assemblea nazionale delle Donne per la Rivoluzione Gentile

L’11, 12 e 13 novembre 2011, si terrà a L’Aquila la prima Assemblea nazionale delle Donne per la Rivoluzione Gentile.
Ci siamo date appuntamento ad un anno dalla costituzione della Rete, per confrontarci sui nodi posti dal nostro Manifesto: l’incompiuta democrazia, la crisi del lavoro, l’ambiente, la violenza sulle donne, la corruzione, le pratiche clientelari, la giustizia, la legalità e la laicità.
L’obiettivo principale dell’assemblea è l’elaborazione di proposte per sciogliere i nodi, tale elaborazione sarà realizzata dai gruppi di lavoro che sabato 12, per tutta la giornata, lavoreranno per delle proposte condivise che dovranno essere presentate la domenica 13 in assemblea plenaria, alla presenza dei segretari nazionali dei partiti di sinistra, affinché possano diventare parte integrante del programma di governo del/della futuro/a candidato/a premier.
La nostra rete auspica fortemente la presenza Sua e delle aderenti alla organizzazione da Lei rappresentata, per il grande valore che la vostra esperienza potrà apportare nei gruppi nell’elaborazione delle proposte.
Ci incontriamo in un luogo carico di simbolico, Il terremoto del nostro tempo, consapevoli che il sapere delle donne, complessivo e trasformativo si radica proprio nella forza di svelare che questa crisi ha tutti i limiti e le atrocità del modello di sviluppo liberista.
Nella speranza di poterci incontrare a l’Aquila ed avviare tutte insieme la ricostruzione del nostro Paese , invio i migliori saluti e vive cordialità

Rete delle Donne della Rivoluzione Gentile

Per ogni informazione: tel. 3204394548
http://www.rivoluzionegentile.it

http://www.assemblea.rivoluzionegentile.it


SNOQ Padova: giù le mani dalle donne

Le manovre economiche di questo Governo sono all’insegna della MISOGINIA.
Ancora una volta a pagare sono le donne, a portare sulle loro spalle il peso della crisi, a non vedere riconosciuto il loro ruolo determinante di “dispensatrici di welfare sociale”.

Le donne del Comitato provinciale di Padova di SENONORAQUANDO si ritroveranno venerdì 21 ottobre alle ore 11.30 davanti alla sede provinciale dell’INPS, in piazza Insurrezione per dire assieme NO:

Alle manovre del governo costruite nel segno dell’iniquità e del classismo senza nessuna prospettiva per le nuove generazioni

Ai tagli di spesa che, senza conseguenti misure per lo sviluppo e la crescita, ricadono sulle spalle delle donne

All’innalzamento dell’età pensionabile per le donne, previsto solo per fare cassa

Al taglio delle pensioni di reversibilità

Ai tagli agli Enti Locali e al Sociale

Il volantino dell’iniziativa


Incontro di SNOQ-Rete donne Cremona

martedì 25 ottobre alle 21
presso il circolo arci di via speciano, 4 a Cremona
incontro di SNOQ – retedonne Cremona

Si parla di lavoro e precarietà: opinioni, storie, teatimonianze.


Snoq Alessandria: incontro aperto il 21 ottobre

Incontro aperto “Rappresentanza lavoro welfare salute”

VENERDI 21 OTTOBRE ORE 21.00

presso Taglieria del Pelo, via Wagner 38, Alessandria

Il volantino dell’incontro


SNOQ Ravenna: il prossimo incontro

Il Comitato Promotore della grande mobilitazione nazionale del 13 febbraio 2011 che ha visto partecipare in Piazza del Popolo oltre 2mila donne e uomini della nostra città, si è ampliato e consolidato nel Comitato “Se non ora quando di Ravenna” che aderisce alla rete SNOQ nazionale condividendo le finalità e gli obiettivi emersi nelle giornate del 9 e 10 luglio di Siena e nella giornata del 2 ottobre di Roma.
Pensiamo che la crisi economica, politica, sociale e morale che attraversa il nostro paese sia direttamente collegata al modo in cui il potere limita o impedisce la piena realizzazione delle donne nella sfera pubblica e del lavoro.
Il degrado politico e culturale in cui è caduto il nostro paese è la prova degli effetti devastanti di questa secolare miopia.
Le donne della rete SNOQ sono convinte della necessità di ricontrattare il patto sociale a partire dai temi del lavoro, del welfare, della maternità, della rappresentanza e della rappresentazione.
La rete dei Comitato SNOQ è una rete stabile, autonoma e inclusiva che lavora a partire dall’idea che da questa situazione si può uscire solo attraverso un nuovo patto di convivenza e di rispetto tra donne e uomini e nuove relazione tra donne e uomini.
Invitiamo tutte le donne interessate ad aderire al Comitato inviando una e-mail di conferma e a partecipare alle nostre attività a partire dal prossimo incontro in programma Mercoledì 19 ottobre, alle ore 20,30, presso la Casa del Volontariato in via Oriani 44 – Ravenna.

Il Comitato “Se non ora quando Ravenna”

senonoraquandoravenna@gmail.com
http://www.facebook.com/groups/unpaeseperdonneravenna/


Fiaccolata per ricordare la tragedia di Barletta promossa da diversi comitati SNOQ della Toscana

Riceviamo e pubblichiamo:

I Comitati SNOQ di Massa, Firenze, Pisa, Prato, Siena e Pistoia
scenderanno in piazza giovedì 13 con una fiaccolata in memoria della
tragedia che ha visto la morte di 5 giovani donne sfruttate!
I loro nomi, Tina Ceci, 37 anni. Matilde Doronzo, 32. Giovanna
Sardaro, 30 anni. Antonella Zaza, 36. E Maria Cinquepalmi, 14 anni.
Queste sono le donne morte nella strage annunciata. Le adulte
lavoravano in nero per 4 euro l’ora.
“Non servono le parole di commiato, serve strappare le donne dalle
condizioni di ricattabilità. Le donne e gli immigrati che sono l’altra
grandissima categoria debole. Questi sono crimini che vanno addebitati
a chi ha organizzato il lavoro in quel modo e a chi continua a pensare
una organizzazione sociale che rimanda le donne negli scantinati e in
luoghi pericolosi e bui dai quali è impossibile uscire in caso di
“tragedia annunciata” come questa.”
SCENDIAMO IN PIAZZA MUNITE/I DI CANDELE O QUANT’ALTRO POSSA FARE LUCE
E URLIAMO IL DOLORE ED IL DISSENSO PER UN PAESE DOVE NEANCHE I DIRITTI
FONDAMENTALI, QUELLI UMANI, VENGONO RISPETTATI!
Evento su FB: https://www.facebook.com/event.php?eid=196604677078545